Cerca
Close this search box.

Hank Zipzer Chi ha ordinato quel bambino?

Hank Zipzer torna in libreria con un nuovo esplosivo episodio della serie scritta da Henry Winkler, che tutti conoscono per il ruolo di Fonzie in Happy Days, e dalla scrittrice e produttrice Lin Oliver.
Le esilaranti avventure della vita di un ragazzino dislessico e della sua esuberante famiglia, che questa volta “minaccia” di allargarsi…

In libreria dall’8 dicembre 2023

Hank è simpatico, intelligente, creativo e pieno di idee geniali, ma è piuttosto distratto e disordinato e non va tanto d’accordo con la lettura e la scrittura. Hank ha scoperto che il suo problema si chiama dislessia, ma questa scoperta non lo frena dal vivere tantissime avventure insieme ai suoi migliori amici e alla sua folle famiglia.

In questo tredicesimo episodio della serie, dovrà vedersela con un nuovo arrivo in casa Zipzer: un neonato. Hank non è affatto contento: i bambini piccoli non fanno altro che piangere, perdere moccio e attirare tutta l’attenzione su di sé; come se non bastasse la notizia arriva proprio vicino al suo compleanno e tutti sembrano pensare solo allo “Zipzer in arrivo” invece che alla sua festa. Tra cuccioli di tarantola di nome Rosa, nonni giocatori di bowling e piani che non vanno come sperato, Hank scoprirà però che avere un fratellino non è poi così male e ad aspettarlo ci sarà anche una bellissima, inaspettata sorpresa.

Prospettive inedite

Ispirata alla vera esperienza di Henry Winkler, dislessico per lungo tempo non diagnosticato, la serie di Hank Zipzer racconta la dislessia in prima persona attraverso le vicissitudini di un ragazzino che, consapevole del suo problema, impara ad avere fiducia in sé stesso e nelle proprie capacità.

E io ero rimasto in piedi nella mia cucina, dovendo dire ai miei amici che mi ero dimenticato la data che avevo appena letto due secondi prima. Benvenuti nel cervello di Hank Zipzer. Credetemi quando vi dico che qua dentro è molto complicato.

Un “tuffo” nella dislessia, condito con umorismo

La scrittura ironica di Henry Winkler e Lin Oliver offre una raffica di gag, battute umoristiche e situazioni esilaranti che aiutano a sdrammatizzare e ad entrare in empatia con Hank, ragazzino simpatico e disinvolto che affronta i problemi comuni della sua età… con una marcia in più.

L’illustratrice più volte Premio Andersen Giulia Orecchia si è immersa nel caotico, disordinato e creativo mondo di Hank, raffigurandolo in modo spiritoso e vivace. Le originali illustrazioni che impreziosiscono l’edizione italiana rendono pienamente giustizia agli indimenticabili personaggi della serie, catturando tutta la loro vitalità ed esuberanza e donandogli una grande carica espressiva che li rende facilmente riconoscibili in ogni episodio.

Hank Zipzer è diventata anche una serie tv britannica (Hank Zipzer, 2014), conosciuta in Italia con il titolo di Hank Zipzer – Fuori dalle righe, trasmessa da Disney Channel.

 “Impossibile resistere al fascino di questo personaggio, antieroe ed eroe al tempo stesso, ragazzino dalla battuta sempre pronta e dal passo molleggiato. Dialoghi brillanti, risate assicurate […], personaggi ben caratterizzati e situazioni in cui i lettori in crescita possono immedesimarsi facilmente.” Giulia Cocchella su Mangialibri

Che cos’è la dislessia?

La dislessia è un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA). Con questa espressione si fa riferimento ai disturbi delle abilità scolastiche, in particolare dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia.

La dislessia è la difficoltà a leggere e a scrivere in modo fluente e corretto. Ha origini neurobiologiche e non è in alcun modo associata a un deficit cognitivo, né dipende da fattori ambientali, psicologici o emotivi.

Si stima che la dislessia colpisca in Italia una persona ogni venti. I bambini dislessici sono lenti nel leggere e nello scrivere, hanno difficoltà nel prendere appunti e nel copiare dalla lavagna. Possono essere inoltre particolarmente disorganizzati nelle loro attività. 

Come sono fatti questi libri?

La serie Hank Zipzer è stata progettata in modo tale da agevolare la lettura anche da parte di bambini e ragazzi come Hank, quindi:

  • È  stato utilizzato un font senza grazie, il Verdana, modificato nelle proporzioni e nella spaziatura.
  • Il testo è allineato a sinistra, non giustificato a destra e privo di divisioni sillabiche nelle parole.
  • L’interlinea è superiore al normale e fra i paragrafi è presente una maggiore spaziatura. Lo spazio fra i periodi è superiore a quello fra le parole al loro interno.
  • Il libro è stampato su carta avoriata per evitare l’effetto di abbagliamento provocato dal bianco. Lo spessore della carta impedisce la comparsa in trasparenza della stampa presente sul retro. Il formato del libro, particolarmente largo, permette di avere righe di testo della giusta lunghezza.
  • All’inizio del libro è presente una mappa dei personaggi che permette di cogliere con facilità le relazioni esistenti fra di loro. 

Gli altri volumi della serie Hank Zipzer il Superdisastro:

  1. Hank Zipzer e le cascate del Niagara
  2. Hank Zipzer e la pagella nel tritacarne
  3. Hank Zipzer e il giorno dell’iguana
  4. Hank Zipzer e i calzini portafortuna
  5. Hank Zipzer. Una gita ingarbugliata
  6. Hank Zipzer e il peperoncino killer
  7. Hank Zipzer. Tiratemi fuori dalla quarta!
  8. Hank Zipzer. Io odio i corsi estivi
  9. Hank Zipzer mago segreto del ping pong
  10. Hank Zipzer. Il mio cane è un coniglio
  11. Hank Zipzer. Su il sipario, giù i calzoni!
  12. Hank Zipzer. Un viaggio da vomito

Dedicata ai lettori più giovani e prequel di Hank Zipzer il Superdisastro, c’è poi la serie Vi presento Hank, che racconta il nostro protagonista ai tempi della seconda elementare, con formato più grande e sempre strutturata con criteri di alta leggibilità.

HANK ZIPZER CHI HA ORDINATO QUEL BAMBINO?
Scritto da Henry Winkler e Lin Oliver
Illustrato da Giulia Orecchia
Traduzione di Sante Bandirali
Pagg. 208
Formato: 15,5 x 21 cm
Collana: abbecedanze
ISBN:  9791280104328
Prezzo: 12 euro
Età: 12+

In libreria dall’8 dicembre 2023

I romanzi della collana hanno vinto:

Premio Asti d’Appello Junior 2015
Premio Microeditoria di Qualità 2015
Finalista Premio Andersen 2014
Premio 12 Apostoli Mont Blanc 2013

GLI AUTORI

Henry Winkler, che il pubblico italiano ricorda nei panni di Fonzie nella serie Happy Days, è un attore, regista, scrittore e sceneggiatore statunitense. È stato fra i principali sostenitori della “My Way! Campaign”, una campagna del governo britannico per la sensibilizzazione sulla dislessia. Per la serie di Hank Zipzer, che nel mondo ha venduto oltre quattro milioni di copie, è stato insignito del titolo di Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico. Nel 2013 è stato inserito dal National Literacy Trust britannico tra i dieci “Eroi dell’alfabetizzazione” insieme a J. K. Rowling e ad altri scrittori di culto per ragazzi. In Italia il primo titolo della serie, Hank Zipzer e le cascate del Niagara, è stato finalista al Premio Andersen 2014 e ha vinto il Premio Asti D’Appello Junior 2015 e il Premio Microeditoria di Qualità 2015.

Lin Oliver è una scrittrice e produttrice di serie tv per famiglie e bambini. Ha scritto più di cento episodi televisivi, quattro film e moltissimi libri. Vive a Los Angeles con la famiglia e senza iguane.

L’ILLUSTRATRICE

Giulia Orecchia è nata a Torino ma da sempre vive a Milano. Ha insegnato illustrazione per l’infanzia all’Istituto Europeo di Design di Milano. Ha lavorato per i principali editori del settore illustrando testi, disegnando copertine e progettando libri con invenzioni cartotecniche e sorprese visive. Ha vinto più volte il Premio Andersen.

IL TRADUTTORE

Sante Bandirali nel 2010 è tra i fondatori della casa editrice uovonero, di cui è attualmente direttore editoriale. Ha tradotto, fra gli altri, tutti i romanzi di Siobhan Dowd (fra cui Il mistero del London Eye, Premio Andersen 2012), di Henry Winkler e di Lynda Mullaly Hunt. Con Una per i Murphy si è aggiudicato nel 2020 il Premio Strega Ragazze e Ragazzi per la Traduzione.

SCARICA LA CARTELLA STAMPA

Loghi

Casa editrice

UOVONERO
Fondata nel 2010 a Crema da Enza Crivelli, Lorenza Pozzi e Sante Bandirali, uovonero è una casa editrice di libri inclusivi, ad alta leggibilità, che promuovono una cultura della diversità e si propongono di rendere la lettura un diritto di tutti, con la consapevolezza e la convinzione che i libri possano cambiare la vita in momenti come l’infanzia e l’adolescenza.

L’articolazione delle collane descrive il progetto editoriale della casa editrice: libri con rinforzi comunicativi, che utilizzano strumenti di CAA (comunicazione aumentativa e alternativa), per bimbi in età prescolare o con difficoltà cognitive in simboli PCS (pesci parlanti) o versioni in simboli WLS di celebri albi illustrati (i libri di Camilla); saggi sull’autismo (i raggi); albi illustrati, libri di narrativa che aiutano gli altri a capire e ad accettare chi è diverso (i geodi); libri di narrativa ad alta leggibilità che affrontano il tema della dislessia in modo attento ma leggero e divertente (abbecedanze). E una collana di giochi per divertirsi e imparare, nel rispetto delle diversità e della collaborazione non competitiva (altrimenti). La casa editrice ha scoperto – e tradotto – talenti come Siobhan Dowd, Lynda Mullaly Hunt, Henry Winkler, Elle McNicoll, Pietro Albì, Pam Smy, Emma Shoard, Francesca Corso, Giovanni Colaneri. Fra i titoli di maggior successo, Il mistero del London Eye, di Siobhan Dowd, Premio Andersen 2012, Una per i Murphy, di Lynda Mullaly Hunt, Vincitore Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020, Il riscatto di Dond, di Siobhan Dowd, Finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2016, Un pesce sull’albero, di Lynda Mullaly Hunt, Finalista Premio Andersen 2016, Vincitore dello Schneider Family Book Award 2016, Vincitore del Premio Cento 2017.

www.uovonero.com 
Facebook  
Instagram 


Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo scrivi a news@lachiccaufficiostampa.it

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Saresti così bella

Arriva in Italia Holly Bourne, la “regina della Young Adult britannica”. Saresti così bella è una distopia che assomiglia paurosamente alla realtà, una messa a