Cerca
Close this search box.

Il dito contro

Può una brava ragazza musulmana innamorarsi di un’altra ragazza? Un romanzo Young Adult sincero e graffiante, da una pluripremiata autrice danese

Una storia d’amore che sovverte le regole, un romanzo dalla voce potente, autentica e senza sconti: Il dito contro porta per la prima volta ai lettori italiani la voce straordinaria di Kristina Aamand, nella traduzione di Claudia Valeria Letizia. La storia è quella di Sheherazade, 17 anni, l’unica della sua classe a portare il velo e a dover fare i conti con una rigida disciplina familiare. E della deflagrazione che porta nella sua vita l’innamorarsi per la prima volta, e per di più, di una ragazza. Un romanzo toccante e originale, che mescola la scrittura alle fanzine illustrate che la protagonista compone.

Il dito contro
Scritto da Kristina Aamand
Traduzione dal danese di Claudia Valeria Letizia
Illustrazioni di Sune Ehlers
Copertina di The World of DOT
cm 14 x 21, cop. cartonata con sovraccoperta
288 pagine
ISBN 9791254641231
euro 17,90
Alta leggibilità con il font TestMe®
Stampato su carta ecologica FSC®
Età: 14+

In libreria dal 14 giugno 2024

Sheherazade ha 17 anni ed è la brava ragazza musulmana che sua madre desidera. Tra lei e i suoi coetanei, nella sua scuola all white, c’è un abisso. Sheherazade sogna di far sentire la propria voce, affida la sua storia alle fanzine che compone in segreto, dove racconta la parte più vulnerabile di sé: l’arrivo con la sua famiglia in Danimarca come rifugiati dalla Cisgiordania, la rabbia e il dolore per le notizie della guerra che ancora nel loro Paese continua a uccidere innocenti, la fatica di affrontare le crisi da stress post traumatico del padre. E quando Sheherazade conosce Thea, tutto il suo mondo è scosso da un terremoto. Thea è bellissima, biondissima e libera. Tra loro, la chimica è immediata.


Sheherazade si innamora, ma per lei non è così semplice. Amare Thea vuol dire perdere l’affetto della madre, essere respinta dalla sua comunità. Sheherazade si trova di fronte a un bivio doloroso. Eppure non perde mai la sua voce autentica e politicamente scorretta, la fedeltà a sé stessa e ai suoi sentimenti, la sua voglia di non restare in silenzio.

Kristina Aamand racconta una storia intima ma anche universale, facendoci davvero guardare il mondo con gli occhi di una ragazza sospesa tra le sue radici e il suo bisogno di essere sé stessa, di essere ascoltata e amata. A rendere particolare il romanzo sono anche i numerosi inserti grafici delle fanzine che Sheherazade realizza: frammenti e ritagli di giornale, composti sulla pagina insieme ai suoi testi, che si alternano alla narrazione principale nel raccontarci, senza filtri, la sua storia.  

Hanno scritto di “Il dito contro”:


“La protagonista di questo romanzo multiculturale mostra quanto sia difficile per una ragazza o una donna negoziare la vita tra due mondi in conflitto: la vita familiare regolata dai valori tradizionali e le norme completamente diverse del mondo esterno. La sua vita è un campo minato. Sheherazade riesce a trovare un equilibrio, ma quando si innamora di una ragazza – Thea, figlia di intellettuali benestanti e di sinistra – tutto inizia a precipitare. Kristina Aamand narra questa storia con grande autoironia e un chiaro taglio di critica sociale”. – Comitato White Ravens

Questo titolo fa parte del progetto Reading Diversity, co-finanziato dal programma Creative Europe dell’Unione europea. Per scoprire di più sul progetto: www.camelozampa.com/reading-diversity  

L’Autrice

Kristina Aamand (1972) è un’affermata autrice danese di romanzi Young Adult. Ha lavorato come infermiera e assistente sociale, nel 2007 ha esordito come scrittrice e scrive a tempo pieno dal
2014. Ha lavorato per diversi anni presso il Centro Antiviolenza del più grande ospedale di Copenaghen e gestito un proprio Q&A online sulla sessualità. Il suo background culturale misto – con una madre danese cattolica e un padre palestinese di origine siriana – e le sue esperienze di scontro tra culture diverse giocano un ruolo importante nella sua scrittura. Con Il dito contro è stata finalista al Deutscher Jugendliteraturpreis.

La Traduttrice

Claudia Valeria Letizia, traduttrice dal danese e dall’inglese, ha dato voce in Italia ad autori come Frank McCourt (tra cui Le ceneri di Angela), Patrick McGrath, Bernard Malamud, Muriel Spark, Alan Bennett, Alice Sebold, Katrine Engberg.

L’illustratore

Sune Ehlers, artista danese, lavora come illustratore, scenografo, game designer; è direttore artistico della rivista Think e autore di due film di animazione.

CAMELOZAMPA è una casa editrice indipendente, vincitrice del BOP 2020 Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year per l’Europa. È nata nel 2011 e pubblica albi per la prima infanzia, picture book, non-fiction, narrativa per bambini e ragazzi, fino a giovani adulti. Produce libri di qualità, prestando grande attenzione a ogni aspetto, dai contenuti ai materiali (con l’utilizzo per esempio di carta FSC). Tra i suoi punti di forza la riscoperta di capolavori internazionali della letteratura per ragazzi, mai arrivati prima in Italia o finiti troppo presto fuori catalogo. A queste riscoperte affianca un lavoro di scouting per dare spazio alla creatività di autori e illustratori italiani e internazionali, emergenti o già affermati.

Loghi

logo camelozampa

 

info@camelozampa.comwww.camlozampa.com 

Scarica la cartella stampa

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo invia un’email a news@lachiccaufficiostampa.it

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

FESTIVAL GRADARA LUDENS 2024

Borgo di Gradara (PU) 21-22 settembre 2024 Torna lo storico Festival dei giochi nel borgo di Gradara!In programma sabato 21 e domenica 22 settembre 2024,

La grande fabbrica delle cacche

C’è una cosa che accomuna tutti gli esseri viventi… la cacca! Un nuovo, giocoso, volume della serie “La grande fabbrica” della coppia Nadja Balhadj e