Cerca
Close this search box.

Tom e Pippo e il cane

Torna l’amatissimo duo creato da Helen Oxenbury: Tom e il suo inseparabile pupazzo Pippo questa volta sono alle prese con un nuovo compagno di giochi a quattro zampe… fin troppo amichevole!

TOM E PIPPO E IL CANE

scritto e illustrato da Helen Oxenbury
consulenza scientifica di
Silvia Blezza Picherle e Luca Ganzerla
traduzione di Sara Saorin
età 2+
collana A bocca aperta
cm 21,5 x 25
24 pp. in cartoncino, illustrate a colori
copertina cartonata con angoli arrotondati
euro 15,90
ISBN 9791254640487
Stampato su carta ecologica FSC
In libreria dal 16 febbraio 2024

Quando Tom e Pippo vanno a fare una passeggiata al parco trovano un nuovo amico con cui giocare, un cane molto socievole ed esuberante. All’inizio è divertente, ma la tragedia è dietro l’angolo: il cane a un certo punto afferra il pupazzo Pippo e se lo porta via! Scatta un inseguimento frenetico…

Anche in questo nuovo episodio della popolarissima serie Tom e Pippo, Helen Oxenbury mostra tutta la sua grandezza nel saper raccontare con vivacità e autenticità le piccole avventure quotidiane, e quanto possano essere dirompenti per un bambino. Il testo gioca ironicamente con le illustrazioni (“Io non stavo facendo niente” dichiara Tom, ma noi vediamo come stava sventolando Pippo davanti al naso del cane…) e le immagini sono incredibilmente fresche ed espressive nel mostrarci le emozioni dei protagonisti. 

Tom e Pippo di Helen Oxenbury è una serie diventata un classico internazionale per la prima infanzia, per il realismo psicologico e la tenerezza delle sue illustrazioni e dei testi, che riescono a raccontare in modo sempre sorprendente e originale quei piccoli frammenti di vita quotidiana che sono il centro delle prime esperienze autonome dei bambini. Una serie particolarmente consigliata dai due anni in su, una fascia di lettori per cui l’offerta non è così ampia: piccole storie dallo sviluppo lineare, un ideale “ponte” tra i primi libri e i più complessi albi illustrati.

Camelozampa sta curando la ripubblicazione di questa serie (uscita con alcuni titoli negli anni Ottanta per Emme edizioni, mentre altri sono ancora inediti per l’Italia) in nuove edizioni curatissime, dall’attenta traduzione al ripristino del layout fedele alle prime edizioni, alla veste tipografica, con pagine in cartoncino e copertina cartonata con angoli arrotondati, un “passaggio” ideale verso il mondo dell’albo illustrato.

L’autrice e illustratrice

Helen Oxenbury

Helen Oxenbury è considerata una delle più importanti autrici e illustratrici contemporanee per bambini. È stata la prima a livello internazionale a porre al centro dei suoi libri per la prima infanzia (0-3 anni) i bambini, anziché gli animali umanizzati. Racconta le loro esperienze di vita quotidiane ponendosi, come pochi, dal punto di vista dell’infanzia. Oltre ai board book, è anche illustratrice di capolavori diventati dei classici amati in tutto il mondo, come A caccia dell’orso. Ha vinto due volte la Kate Greenaway Medal, assegnata dalla British Library Association, il Kurt Maschler Award e, per tre volte, il Nestlè Smarties Book Prize, oltre a numerosissimi altri riconoscimenti. In Italia i suoi board book erano arrivati con la Emme Edizioni di Rosellina Archinto. Oggi è pubblicata da Mondadori, Il Castoro, Rizzoli. Per Camelozampa sono già usciti, nel 2021, Mi diverto, Mi vesto, Al lavoro, Amici e l’anno successivo Posso, Sento, Vedo, Tocco; è ora in corso la pubblicazione della sua serie Tom e Pippo, che ha già visto arrivare in Italia Tom e Pippo combinano un guaio, Tom e Pippo leggono una storia e Tom e Pippo e la lavatrice.  

I consulenti scientifici

Silvia Blezza Picherle è docente di Letteratura per l’infanzia e Pedagogia della lettura presso l’Università degli Studi di Verona. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra cui: Astrid Lindgren. Una scrittrice senza tempo e confini; Formare lettori, promuovere la lettura; Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza. Una narrazione per crescere e formarsi. È formatrice e fa ricerca-azione.

Luca Ganzerla è docente a contratto di Letteratura per l’infanzia e dottore di ricerca in Scienze dell’educazione e della Formazione continua, con studi e pubblicazioni dedicate all’albo illustrato per le diverse età, alla letteratura per ragazzi e alla Pedagogia della lettura. È inoltre formatore, consulente editoriale e promotore della lettura.

La traduttrice

Sara Saorin, laureata alla Scuola Interpreti e Traduttori di Bologna, è co-fondatrice di Camelozampa, per la quale ha tradotto i romanzi, tra gli altri, di Marie-Aude Murail, Christophe Léon, Christian Bobin, Alexandre Jardin e gli albi di Anthony Browne, Tony Ross, Michael Foreman, Quentin Blake, Crockett Johnson e molti altri. Zagazoo di Quentin Blake da lei tradotto ha vinto il Premio Andersen 2017, e Ellen e il leone il Premio Andersen 2022. La sua traduzione di Meno male che il tempo era bello è stata finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020.

Immagini del libro

Loghi

logo camelozampa

Casa editrice

CAMELOZAMPA è una casa editrice indipendente, vincitrice del BOP2020 Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year per l’Europa. È nata nel 2011 e pubblica albi per la prima infanzia, picture book, non-fiction, narrativa per bambini e ragazzi, fino a giovani adulti. Produce libri di qualità, prestando grande attenzione a ogni aspetto, dai contenuti ai materiali (con l’utilizzo ad esempio di carta FSC). Tra i suoi punti di forza la riscoperta di capolavori internazionali della letteratura per ragazzi, mai arrivati prima in Italia o finiti troppo presto fuori catalogo. A queste riscoperte affianca un lavoro di scouting per dare spazio alla creatività di autori e illustratori italiani e stranieri, emergenti o già affermati. 

info@camelozampa.comwww.camlozampa.com 

Scarica la cartella stampa

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo invia un’email a ufficiostampa@lachicca.online

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Saresti così bella

Arriva in Italia Holly Bourne, la “regina della Young Adult britannica”. Saresti così bella è una distopia che assomiglia paurosamente alla realtà, una messa a