Cerca
Close this search box.

Alfred e la gogna

Una fiaba moderna e grottesca che parla al nostro presente con ironia e con il linguaggio non edulcorato dei grandi classici di Andersen e dei fratelli Grimm.

Una storia sulla diversità, sull’inclusione, sulla libertà d’espressione, sul passaggio all’età adulta… e su Alfred, che dalla gogna grida a gran voce il suo dissenso per trovare il suo posto nel mondo.

In libreria dal 16 febbraio 2024

Alfred e la gogna
scritto da Jesper Wung-Sung
traduzione di Eva Valvo
illustrazioni di Peppo Bianchessi

Pag. 136- Formato: 14 x 20,5 cm
Collana: i geodi sonori

Libro ad alta leggibilità e audiolibro realizzato in collaborazione con Emons, ascoltabile tramite Qrcode – Lettura di Nicola Bonimelli
ISBN: 9791280104458
Prezzo: € 16,50
Età: 8 +
Nella selezione White Ravens 2019
Vincitore del Premio Libro per ragazzi dell’anno 2019 assegnato dal Ministero della cultura danese

Tanto tempo fa, nessuno ricorda più quando, di preciso, Alfred venne messo alla gogna per lesa maestà. Sono trascorsi molti anni e dinastie reali, Alfred è sopravvissuto a ben 40 sovrani… ma lui sembra non essere invecchiato di un giorno, e non si è affievolita neanche quella sua rabbia incontenibile che gli fa gridare insulti a tutti i passanti, in particolar modo ai re.

«Alfred sapeva benissimo di essere diverso. Sapeva anche che ogni tanto avrebbe dovuto tenere il becco chiuso, ma per quanto se lo ripetesse chiudi il becco, Alfred! continuava a blaterare a tutto spiano. Era come se ogni parte del suo corpo agisse in autonomia. Così magari la bocca sproloquiava a più non posso, mentre la testa gridava “Adesso basta!”»

Alfred vive di ortaggi ammuffiti che la gente si diverte a lanciargli addosso e viene schernito da tutti o, peggio, ignorato. Ma un giorno una fanciulla di nome Rebekka sembra vedere in lui qualcosa oltre al “matto del villaggio”, inizia a parlargli e a dargli lezioni di buone maniere nella speranza che, prima o poi, riuscirà a trovare le parole giuste per chiedere la grazia al giovane sovrano, così diverso dai suoi austeri e rigidi predecessori.

Sarà forse grazie alla ragazza che crede in lui, all’indole pacata e riflessiva del nuovo re e ai suoi amici ratti che non lo perdono mai di vista, che Alfred imparerà a gestire la rabbia (più o meno) fino a una conclusione inaspettata, umoristica e in pieno stile fiabesco.

Unanimemente apprezzato dalla critica e dal pubblico, nel 2019 Alfred e la gogna è stato selezionato nei White Ravens e nominato Libro per ragazzi dell’anno dal Ministero della cultura danese.

Il viaggio di un “eroe anarchico”

Attraverso una scrittura ironica e pungente, Jesper Wung-Sung racconta una storia a metà strada tra la satira sociale e la fiaba, che invita alla riflessione filosofica.

Scritto attingendo dall’eredità dei modelli classici di Hans Christian Andersen e dei fratelli Grimm, Alfred e la gogna è ambientato in una geografia indefinita e senza tempo e utilizza un linguaggio colorito e non edulcorato per tracciare un percorso fatto di “eroiche” prove da superare pur non uscendo mai dalla piazza in cui è esposta la gogna e incontri con personaggi indimenticabili e fuori dagli schemi.

“Alfred conduce il lettore in un viaggio di formazione sui generis, che sembra attraversare anche le difficili fasi della pubertà. Nella cornice metaforica della gogna, Wung-Sung ci offre un racconto fantastico dai significati molteplici, al tempo stesso grottesco e universale.”

Dalla motivazione del Premio Libro per ragazzi dell’anno del Ministero della cultura danese

Alfred e la gogna racconta la diversità e il tormentato percorso di crescita verso l’età adulta, ma lancia anche una provocazione dal sapore anarchico all’omologazione e si fa custode di una profonda riflessione sulla libertà d’espressione, su chi ha il coraggio di essere differente e, nonostante tutto, vuole comunque trovare il proprio ruolo all’interno della comunità.

“Un’esperienza di lettura molto insolita e terribilmente interessante.”

Birte Strandby – Bogvægten

Un audiolibro letto da Nicola Bonimelli
Oltre a essere un libro ad alta leggibilità, come tutta la narrativa pubblicata dalla casa editrice, Alfred e la gogna è anche un audiolibro letto da Nicola Bonimelli, realizzato in co-edizione con Emons audiolibri. Il romanzo fa parte della collana I geodi sonori, inaugurata nel 2022 con Gabbie di Anna Vivarelli e Guido Quarzo, ed è ascoltabile tramite un pratico QRcode inserito nel libro cartaceo.

La traduzione di Alfred e la gogna è supportata dalla Danish Arts Foundation.

 

L’AUTORE
Jesper Wung-Sung è nato e cresciuto in Danimarca, dove vive tuttora con la moglie e i due figli. Porta il cognome del bisnonno cinese. L’opera prima, To ryk og en aflevering, gli è valsa il premio per lo scrittore esordiente al Salone del Libro di Copenhagen nel 1998. Da allora ha pubblicato una trentina di libri, romanzi, racconti e albi illustrati per adulti e per ragazzi. Due dei suoi romanzi, Kopierne nel 2010 e Alfred og gabestokken (Alfred e la gogna) nel 2019, sono stati nominati Libro per bambini dell’anno dal Ministero della cultura danese. Nel 2018 ha vinto il prestigioso Lauro d’oro (De Gyldne Laurbær), il premio dei librai danesi, e nel 2019 il Silas-Prisen, il premio dell’Accademia danese per la Letteratura per Ragazzi. Le sue opere sono tradotte in varie lingue, tra cui francese, inglese, olandese, tedesco e ungherese.

LA TRADUTTRICE
Eva Valvo, nata da madre danese e padre siciliano, ha fatto studi classici all’Università di Pisa, dove ha discusso la tesi di laurea e quella di dottorato in Filologia Latina con incursioni nella scandinavistica medievale. Lavora come traduttrice editoriale e scout freelance dal danese e dal norvegese, con una predilezione per la letteratura per bambini e ragazzi. Ha prestato la sua penna per tradurre autori come Jesper Wung-Sung, Jakob Martin Strid, Julie Andem, Håkon Øvreås, Anne Sofie Hammer, Annette Herzog, Bjarne Reuter, Peter Madsen, Jussi Adler-Olsen, Anna Grue. È membro del direttivo nazionale Strade, sezione sindacale dei traduttori editoriali, che rappresenta anche all’interno del Consiglio Europeo dei Traduttori Letterari. Coordina gli eventi dedicati alla traduzione nei festival palermitani Una Marina di Libri e Festival delle Letterature Migranti, oltre a occuparsi della formazione permanente dei traduttori dalle lingue scandinave.

Loghi

Casa editrice

UOVONERO
Fondata nel 2010 a Crema da Enza Crivelli, Lorenza Pozzi e Sante Bandirali, uovonero è una casa editrice di libri inclusivi, ad alta leggibilità, che promuovono una cultura della diversità e si propongono di rendere la lettura un diritto di tutti, con la consapevolezza e la convinzione che i libri possano cambiare la vita in momenti come l’infanzia e l’adolescenza.
La casa editrice ha scoperto – e tradotto – talenti come Siobhan Dowd, Lynda Mullaly Hunt, Henry Winkler, Elle McNicoll, Pietro Albì, Pam Smy, Emma Shoard, Francesca Corso, Giovanni Colaneri. Fra i titoli di maggior successo, Il mistero del London Eye, di Siobhan Dowd, Premio Andersen 2012, Una per i Murphy, di Lynda Mullaly Hunt, Vincitore Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020, Il riscatto di Dond, di Siobhan Dowd, Finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2016, Un pesce sull’albero, di Lynda Mullaly Hunt, Finalista Premio Andersen 2016, Vincitore dello Schneider Family Book Award 2016, Vincitore del Premio Cento 2017.
Il romanzo Lilo pubblicato da uovonero, scritto da Inés Garland, illustrato da Maite Mutuberria e tradotto da Francesco Ferrucci, ha vinto il Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2023 nella categoria 8+.

www.uovonero.com 
Facebook  
Instagram 

 

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo scrivi a news@lachiccaufficiostampa.it

 

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Starnazzi nell’orto

Torna l’irresistibile duo Pettson e Findus, con una nuova divertentissima avventura, un orto da proteggere e una serie di guai Arriva in libreria per Camelozampa,

Tutta la verità sui pirati

Spiegate le vele e… pronti all’arrembaggio! Caissa Italia porta in Italia un grande libro illustrato che racconta chi erano (e chi sono) i pirati, con

LEGGERE, GIORNO PER GIORNO.

Lettori e lettrici nel laboratorio di letturadi Frank Serafini e Suzette Serafini-Youngs Come si diventa lettori e lettrici “a vita e per la vita”?E quale