Cerca
Close this search box.

101 dalmata, il romanzo originale

Camelozampa riporta in libreria il delizioso romanzo di Dodie Smith, con le frizzanti illustrazioni originali realizzate da Giulia Sagramola

Quella dei 101 dalmata è una storia che tutti conoscono… eppure pochi conoscono la loro vera storia! Ormai da decenni introvabile in Italia, torna in libreria il romanzo originale, firmato dalla celebre autrice britannica Dodie Smith, con la sua scrittura brillante e i suoi personaggi tutti da scoprire. Camelozampa lo riporta ai lettori italiani in una nuova veste grafica ad alta leggibilità e con le bellissime illustrazioni originali realizzate per l’edizione italiana da Giulia Sagramola.

101 DALMATA
IL ROMANZO ORIGINALE
scritto da Dodie Smith
traduzione di Sara Saorin
età 9+
collana I Peli di gatto
cm 14 x 21
288 pp. illustrate a due colori
copertina cartonata
euro 16,90
ISBN 9791254640524

EDIZIONE ALTA LEGGIBILITÀ
Stampato su carta ecologica FSC®
In libreria dal 3 novembre 2023

Qualche anno fa viveva a Londra una giovane coppia di dalmata, di nome Pongo e Miss. Erano così fortunati da avere una giovane coppia di umani. Si chiamavano Signor e Signora Darling. I due umani erano buoni, obbedienti e insolitamente intelligenti, a volte quasi come dei cani. Capivano diversi tipi di abbaio: quello che voleva dire “Fammi uscire!”, quello per “Fammi entrare!”, “La cena, presto!” e “Andiamo a fare un giro?”. E, anche quando non capivano, bastava guardarli intensamente o grattarli con impazienza con la zampa. Come altri amatissimi umani, erano convinti di essere i padroni dei loro cani, senza rendersi conto che erano invece i cani a essere i loro proprietari. Pongo e Miss trovavano questa cosa commovente e divertente al tempo stesso, e lasciavano che i loro umani domestici credessero pure che fosse vera..

Pongo e Miss sono una coppia di dalmata e vivono felici con i loro umani. Ancora più felici
quando in famiglia arrivano 15 cuccioli a macchie! Sullo sfondo però c’è Cruella De Vil, ex compagna di scuola e fanatica delle pellicce, tanto da avere sposato un pellicciaio. Da quando ha visto i bellissimi dalmata ha un solo desiderio: farsi delle pellicce con il loro mantello! Per raggiungere il suo obiettivo è pronta a tutto, persino a organizzare un rapimento…

Tutti conoscono la storia dei 101 dalmata, resa celebre dal film di animazione Disney. Ma non tutti sanno che è tratta da un bellissimo romanzo. Dove scopriamo, per esempio, che i cuccioli hanno due mamme, Miss e Perdita, mamma di latte che ha perso il suo amato e i suoi piccoli, in circostanze misteriose. Ma anche che le simpatiche governanti sono due, Tata Cook e Tata Butler, e che oltre ai 101 cani c’è pure una gatta tra i protagonisti di questa splendida lettura, che merita di essere riscoperta.

Sempre alla ricerca di capolavori internazionali per ragazzi da far scoprire al pubblico dei giovani lettori italiani, Camelozampa riporta in Italia dopo una lunga assenza questo classico di grande qualità e intrattenimento, un romanzo frizzantissimo, pieno di humour e personaggi indimenticabili, in una nuova e curata traduzione che esalta la bellezza del testo originale, con le sue deliziose trovate, come l’Imbaunire, il sistema di comunicazione senza fili dei cani che come noto permetterà il ritrovamento e il salvataggio dei cuccioli.

A rendere più speciale questa edizione sono le nuove illustrazioni originali con il tratto fresco e spiritoso di Giulia Sagramola, che danno volto agli amatissimi personaggi, umani e canini, in tutta la loro spontaneità. Le nuove illustrazioni sono state realizzate con il supporto dell’Institut Ramon Llull.

“I film non sono assolutamente all’altezza del libro di Dodie Smith, molto più ricco e più divertente. Se ti senti triste, ansioso e stanco, non c’è antidoto migliore che tornare a 101 dalmata” – The Guardian

L’autrice

Dodie Smith (1896-1990), all’anagrafe Dorothy Gladys Smith, è stata una romanziera e sceneggiatrice inglese, nota universalmente come l’autrice del capolavoro 101 Dalmatians, da cui Walt Disney trasse il celebre film di animazione. Appassionata di teatro fin dall’infanzia, complici un nonno che la portava assiduamente a teatro, uno zio attore dilettante e la mamma aspirante attrice, scrisse la sua prima sceneggiatura all’età di 10 anni e da teenager cominciò a recitare alla Manchester Athenaeum Dramatic Society. Dopo il trasferimento a Londra della famiglia, studiò come attrice alla Royal Academy of Dramatic Art e in giovane età cominciò a lavorare come attrice di teatro. Ma la sua vera passione era la scrittura: mentre lavorava come responsabile acquisti in un negozio di giocattoli, scrisse sotto pseudonimo un’opera teatrale che la lanciò come sceneggiatrice, assicurandole successo e anche celebrità, quando si scoprì la sua identità. Divenne una tra le sceneggiatrici più acclamate del suo tempo, firmando opere per il teatro come Autumn, Crocus e Dear Octopus. Scrisse il suo primo romanzo, I Capture the Castle (Ho un castello nel cuore, Rizzoli) negli anni ‘40, durante la sua permanenza negli USA. Fu un successo immediato, che segnò il suo passaggio da sceneggiatrice a romanziera. Smith firmò vari altri romanzi, fino al suo maggiore bestseller, 101 Dalmatians (1956), portato sul grande schermo da Walt Disney nel 1961, ma anche più volte adattato per il teatro.

L’illustratrice

Giulia Sagramola è un’illustratrice, fumettista e grafica italiana. Ha studiato comunicazione visiva all’ISIA di Urbino e illustrazione all’Escola Massana. Ha lavorato, tra gli altri, per The New Yorker, The New York Times, Rolling Stone, Vice Magazine, Topipittori, Linus, Il Castoro, Einaudi Ragazzi, Edizioni EL, Mondadori, Il Battello a Vapore, Feltrinelli, Giunti. Nel corso degli anni il suo lavoro è stato premiato da Bologna Children’s Book Fair, American Illustration, Society of Illustrators. Il suo ultimo libro illustrato Sonno gigante, sonno piccino (Topipittori), scritto da Giusi Quarenghi, ha vinto una Merit Award al 3×3 Annual Picture Book.

La traduttrice

Sara Saorin, laureata alla Scuola Interpreti e Traduttori di Bologna, è cofondatrice di Camelozampa, per la quale ha tradotto i titoli di autori come Marie-Aude Murail, Quentin Blake, Anthony Browne e altri ancora. La sua traduzione di Meno male che il tempo era bello di Florence Thinard è stata finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi. Le sue traduzioni di Zagazoo di Quentin Blake e Ellen e il leone di Crockett Johnson hanno vinto il Premio Andersen rispettivamente nel 2017 e 2022. Ha inoltre tradotto Unico nel suo genere di Neil Packer, vincitore del Premio Letteratura ragazzi di Cento 2023 come Migliore narrazione per immagini e finalista al Premio Andersen 2023 come Miglior libro di divulgazione.

Loghi

logo camelozampa

Casa editrice

CAMELOZAMPA è una casa editrice indipendente, vincitrice del BOP2020 Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year per l’Europa. È nata nel 2011 e pubblica albi per la prima infanzia, picture book, non-fiction, narrativa per bambini e ragazzi, fino a giovani adulti. Produce libri di qualità, prestando grande attenzione a ogni aspetto, dai contenuti ai materiali (con l’utilizzo ad esempio di carta FSC). Tra i suoi punti di forza la riscoperta di capolavori internazionali della letteratura per ragazzi, mai arrivati prima in Italia o finiti troppo presto fuori catalogo. A queste riscoperte affianca un lavoro di scouting per dare spazio alla creatività di autori e illustratori italiani e internazionali, emergenti o già affermati. www.camelozampa.com

Via Main, 8 – 35043 Monselice (PD) – info@camelozampa.comwww.camlozampa.com 

Download Press Kit

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo invia un’email a news@lachiccaufficiostampa.it

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Compiti per le vacanze

Questa estate prendi un pezzetto di cielo, disegna un sentiero nel bosco, trova una stella danzante… La neovincitrice del Premio Andersen Eva Rasano ci offre

Diana e il segreto dei lupasky

Il terzo titolo della collana Border per lettori YA ci fa viaggiare da Roma a New York, dall’Australia al Brasile fino al Circolo polare artico