Cerca
Close this search box.

La città nascosta

Giriamo un angolo, ne giriamo due. Ci siamo persi. Della città conosciamo soltanto le strade intorno casa, la piazzetta dove incontriamo gli amici. Ma c’è una città nascosta con vie e piazze e abitanti che non conosciamo… 

Cresceremo e vivremo forse in un’altra città, ma un giorno ci ricorderemo di come eravamo in queste strade, di quando ci perdevamo e ci ritrovavamo…
Il testo struggente di Luca Tortolini parla con voce bambina e le illustrazioni di Victoria Semykina gli regalano dettagli tutti da scoprire. Un libro pieno di meraviglie firmato dagli autori di François Truffaut – Il bambino che amava il cinema (Kite Edizioni), Premio Andersen come “miglior albo illustrato 2021”.

Quando siamo bambini, cosa c’è oltre la nostra casa, oltre la nostra scuola, oltre i negozi e le piazze che abitualmente frequentiamo? Cosa si nasconde nella parte di città a noi invisibile? 

La città che ci ospita è un mondo da scoprire. Fuori dalle vie e dagli angoli noti, ci sono mille luoghi sconosciuti che accendono l’immaginazione. E poi ci sono gli altri. Tanti altri. Tutte le persone che vivono nella città nascosta, quella che non vediamo mai. Sono centinaia, migliaia, forse milioni. Non li conosciamo, ma qualche volta, se incrociano la nostra strada, allora diventano un po’ meno gli altri e sembrano uguali a noi.

Con un linguaggio misurato e poetico, Luca Tortolini racconta il modo di vivere la città da parte dei bambini, risvegliando emozioni in cui ognuno potrà riconoscersi. Il rapporto tra noi e gli altri, la sensazione di perdersi e poi ritrovarsi, la curiosità che spinge a farsi tante domande. E a un certo punto crescere, e accorgersi che la città è cambiata con noi. 

Un libro in cui si respira il brivido della nostalgia, superbamente illustrato da Victoria Semykina con immagini vive e bellissime, ricche di dettagli geniali, che conquistano per freschezza e inventiva.

Dopo aver vinto il premio Andersen per il miglior albo illustrato 2021 con François Truffaut – Il bambino che amava il cinema (Kite Edizioni), Luca Tortolini e Victoria Semykina tornano insieme con un’opera altrettanto magica e densa di significato. 

Il libro include una grande mappa della città nascosta.

La città della nostra infanzia ci dice chi siamo

«La città rappresenta molte cose: un labirinto dove perdersi, un luogo di misteri e meraviglie; un paesaggio interiore che ci forma, deforma e trasforma; uno specchio dove vedersi per conoscersi o riconoscersi; è l’estensione dello spazio della nostra casa.

L’ambiente in cui viviamo dice molto di come siamo. La città della nostra infanzia rimarrà sempre con noi: ci ha plasmato, ci ha reso quel che siamo, in qualche modo.

Il libro è un invito a scoprire la città, a perdersi e ritrovarsi, per sentirsi parte viva di un tutto. Per qualcuno la città può essere un posto opprimente, schiacciante e difficile, ma forse se la si prende per il verso giusto, può diventare un luogo bello e curioso, da scoprire giorno dopo giorno…»
Luca Tortolini

«Questo libro è l’immagine delle città italiane: bianche, gialle, rosse, arancioni… Piccole o grandi, calme o rumorose, ma sempre misteriose.

Perché ogni città è magica. Anche se all’inizio può sembrare fredda o estranea… è nascosta. Una volta scoperta aprirà le porte dei suoi infiniti luoghi segreti.» Victoria Semykina

In una città come questa ci si perde facilmente.
Però basta anche poco per ritrovarsi.

Giriamo un angolo, ne giriamo due,
e non sappiamo più dove siamo:

ci siamo persi. Ne giriamo un altro
e ci siamo ritrovati.

Se ci mettiamo a pensare alla città
non ne veniamo a capo. Ci sono le vie
in cui non siamo mai stati. Le piazzee gli edifici che non abbiamo mai visto.
C’è una città nascosta da scoprire.

Dati tecnici

La città nascosta

La città nascosta

Testo di Luca Tortolini
Illustrazioni di Victoria Semykina

32 pagine, formato 21×30 cm
una mappa di 84 cm

Isbn 978-88-99136-67-3
Euro 18,00

Età: dai 5 anni

In libreria dal 9 settembre

L’autore

Luca Tortolini è scrittore e sceneggiatore. Vive a Macerata, nelle Marche. Il suo primo libro, Le case degli altri bambini (Orecchio acerbo) ottiene la Menzione Speciale Opera Prima al Bologna Ragazzi Award 2016, ed è selezionato al premio Janusz Korczak 2017 in Francia. Ha pubblicato, tra gli altri libri: Io e Charlie (Orecchio acerbo), La volpe e l’aviatore (Kite Edizioni, selezione Prix Nénuphar de l’album jeunesse, 2018 Francia) Il catalogo dei giorni, La vera storia di King Kong (Kite edizioni) e ANNA e la famosa avventura nel bosco stregato (BAO Publishing, 2019). Il libro François Truffaut – Il bambino che amava il cinema, da lui scritto e illustrato da Victoria Semykina (Kite Edizioni, 2020) ha vinto il Premio Andersen 2021 come miglior albo illustrato. È docente di scrittura. I suoi titoli sono tradotti in diverse lingue.

L’illustratrice

Victoria Semykina è nata a Mosca, dove ha studiato pittura all’Accademia di Belle Arti. Da diversi anni vive in Italia, a Bologna, dove si è diplomata all’Accademia di Belle Arti. Le sue illustrazioni vengono pubblicate in libri, riviste e pubblicità. Ha lavorato, tra gli altri, per Penguin, Anderson Press, Walker Books, De Morgen, Oxford University Press, Bonnier. Ha pubblicato libri illustrati con Eli edizioni, Templar, Egmont, Kite Edizioni. In ogni sua immagine si trova un intricato miscuglio di acquerello, tempera, inchiostro, collage e, talvolta, digitale. Nel 2017 ha vinto la XIII edizione del concorso di illustrazione Tapirulan. Il libro François Truffaut – Il bambino che amava il cinema, scritto da Luca Tortolini e da lei illustrato (Kite Edizioni, 2020) ha vinto il Premio Andersen 2021 come miglior albo illustrato.

Immagini del libro

Loghi

Logo di Edizioni Corsare

Casa editrice

La casa editrice edizioni corsare nasce nel 2000 da un progetto di Giuliana Fanti orientato alla pubblicazione di libri di teatro e arte. Il 2003 è l’anno in cui avvia la pubblicazione di albi illustrati per bambini e ragazzi, caratterizzati da una forte cifra autoriale e da un lavoro costante di ricerca e progettazione.
E ancora libri di teatro per ragazzi, Teatri pop-up, la collana Teatri di carta (albi ispirati a spettacoli teatrali), narrativa per bambine e bambini dai 9 ai 13 anni, La Collanina, per le prime letture autonome.
La casa editrice ha mostrato sin dall’inizio una cura per la qualità e per i dettagli, privilegiando gli autori italiani e la voglia “di andare controcorrente”, come spiega Giuliana Fanti in un’intervista pubblicata nel numero di novembre 2020 di Andersen per i primi 20 anni di attività.
Per il 2021 l’obiettivo è sempre lo stesso: la qualità delle storie e la potenza delle illustrazioni.

Edizioni Corsare


Se vuoi conoscere maggiori dettagli:

Francesca Tamberlani Ufficio Stampa LaChicca invia un’email a ufficiostampa@lachicca.online

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Compiti per le vacanze

Questa estate prendi un pezzetto di cielo, disegna un sentiero nel bosco, trova una stella danzante… La neovincitrice del Premio Andersen Eva Rasano ci offre

Diana e il segreto dei lupasky

Il terzo titolo della collana Border per lettori YA ci fa viaggiare da Roma a New York, dall’Australia al Brasile fino al Circolo polare artico