Cerca
Close this search box.

Il vombato dal sedere quadrato

Che animale è il vombato? Da dove viene? Com’è fatto? Cosa mangia?
Ma soprattutto… perché fa la cacca a cubetti?

Un albo spassoso e irriverente, scritto e illustrato dall’autrice e pittrice torinese Haider Bucar, che mescola divertimento e divulgazione, con un testo in rima da leggere e rileggere insieme.

In libreria dal 18 marzo 2024

Il vombato dal sedere quadrato
scritto e illustrato da Haider Bucar
21 x 21 cm
Copertina cartonata, Pag. 28
ISBN: 978-88-6729-180-9
Prezzo: € 14,90
Età: 3 +

“In un Paese
lontano lontano
c’è un animale
piuttosto balzano.
È grosso, tondo
e tutto peloso,
e pure il nome, vombato,
è davvero curioso.”

Ma il nome non è l’unica caratteristica curiosa del vombato: questo marsupiale australiano infatti, dagli occhi piccini, il naso gigante e l’aspetto che ricorda quello di un grosso tasso… fa la cacca a cubetti!

Tanti cubetti precisi, perfetti e tutti della stessa misura, come se li avesse disegnati un architetto, ed è in grado di produrne fino a 100 in una sola notte.

Magia? Leggenda? Assolutamente no: grazie a questo spiritoso albo in rima, che si rivelerà anche una simpatica guida per zoologi in erba, verremo a capo del bizzarro mistero che circonda questo insolito animale.

Divulgazione e allegria per piccoli “naturalisti”

L’autrice e illustratrice Haider Bucar, che nelle sue opere ama rappresentare bestie e animali, veri o fantastici che siano, ci sorprende con un giocoso albo in rima grazie al quale scoprire caratteristiche e abitudini di un marsupiale molto originale.

Il testo, scanzonato e attentamente costruito, è scritto in stampatello maiuscolo per facilitare la lettura autonoma ma è perfettamente godibile anche per essere letto insieme ad alta voce.

La musicalità del testo e la focalizzazione sui dettagli, che richiamano alla mente i celebri versi di Julia Donaldson e del suo Gruffalò, si rivelano efficaci non solo per apprendere tanti particolari e insolite nozioni, ma anche per ampliare il lessico con aggettivi inconsueti e termini appropriati del linguaggio naturalistico. L’albo è corredato da illustrazioni umoristiche e dalla presa immediata, realizzate con segno deciso e pennellate dense.

E dopo le rime e le risate, i lettori potranno immergersi nella lettura della scheda informativa del vombato, dove troveranno il suo nome latino, la specie, la classe, la famiglia di appartenenza e tante altre informazioni scientifiche su questo insolito e peloso quadrupede, tra cui anche (finalmente!) il vero motivo per cui fa la cacca a cubetti.

L’AUTRICE E ILLUSTRATRICE

Haider Bucar, torinese, è laureata all’Accademia di Belle Arti di Torino. Illustratrice e pittrice, è anche scrittrice, book-blogger (con il suo Il Rosicchialibri da 2015 offre al suo pubblico un punto di vista personale sulle pubblicazioni per l’infanzia) e appassionata di criptozoologia e bestiari medievali. Con Caissa Italia ha già pubblicato l’albo illustrato Se dei bambini fosse il mondo e il romanzo per ragazzi Aldrovandi e la penna della Fenice, in cui immagina l’infanzia del naturalista Ulisse Aldrovandi tra sparizioni misteriose, disegni che diventano “reali”, creature e bestie fantastiche.

Scarica la cartella stampa

Loghi

La casa editrice

CAISSA ITALIA
Caissa Italia
è una casa editrice indipendente attiva dal 2002 che pubblica libri per bambini e ragazzi e si occupa di saggistica (scacchi e golf, settori per i quali è un punto di riferimento nazionale, e poi giochi, musica e linguistica), teatro e narrativa. È particolarmente nota per i premi vinti nell’ambito degli scacchi e per una collana di musica di prestigio con autori di primissimo piano. La linea Kids, nata nel 2017, si è presto distinta, ottenendo riconoscimenti importanti: tra i più recenti segnaliamo il Premio Nati per Leggere assegnato nel 2022 all’albo Amy & Louis di Libby Gleeson e Freya Blackwood; nel 2023, l’inserimento di Diario di guerra di Olga Grebennik nella Honour List di Ibby Italia e quello di Andrej Sacharov. L’uomo che non aveva paura nella shortlist dell’Enlightener Prize. Il nome “Caissa” rimanda alla driade protagonista di un poemetto di Sir William Jones (1763), poi diventata la dea protettrice del gioco degli scacchi. Il logo è firmato dal grafico e artista Ennio Tamburi, che ha curato il restyling della casa editrice nel 2009. L’editore e direttore editoriale è Yuri Garrett; in redazione ci sono Elena Montemaggi e Tatiana Pepe. I social sono curati da Haider Bucar.

https://www.caissa.it/

https://www.facebook.com/CaissaItaliaKIDS

https://www.instagram.com/caissa_italia/


Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo scrivi a news@lachiccaufficiostampa.it

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Starnazzi nell’orto

Torna l’irresistibile duo Pettson e Findus, con una nuova divertentissima avventura, un orto da proteggere e una serie di guai Arriva in libreria per Camelozampa,

Tutta la verità sui pirati

Spiegate le vele e… pronti all’arrembaggio! Caissa Italia porta in Italia un grande libro illustrato che racconta chi erano (e chi sono) i pirati, con

LEGGERE, GIORNO PER GIORNO.

Lettori e lettrici nel laboratorio di letturadi Frank Serafini e Suzette Serafini-Youngs Come si diventa lettori e lettrici “a vita e per la vita”?E quale