Cerca
Close this search box.

Nascono i nidi dell’uovonero

La rete di librerie inclusive e accessibili, capaci di accogliere al meglio anche bambini e ragazzi con difficoltà di lettura e comunicazione.
Oltre 80 le librerie italiane che hanno già aderito al progetto e che si apprestano a diventare luoghi di incontro, scambio e intersezione fra le diversità.

Il 1 ottobre fanno la loro comparsa su e giù per l’Italia i nidi dell’uovonero: una rete di librerie accessibili e inclusive, vere e proprie oasi di accoglienza in cui tutti potranno trovare il titolo e il suggerimento adatto, grazie alla presenza di libraie e librai specificamente formati.

Librerie speciali che offrono un vasto assortimento di testi ad alta leggibilità, in simboli, con rinforzi comunicativi o per chi ha difficoltà cognitive, e possiedono gli strumenti e le conoscenze utili per relazionarsi in modo adeguato con tutti coloro che faticano ad avvicinarsi ai libri, alle letture, alle storie.

I nidi dell’uovonero sono un progetto della casa editrice uovonero, con sede a Crema, che dal 2010 pubblica libri accessibili con l’obiettivo di rendere la lettura un piacere e un diritto di tutti. Una pioniera di questi temi, la prima realtà editoriale a introdurre nel mercato italiano i libri in simboli, costantemente dedita alla pubblicazione di volumi che stimolano l’incontro e la curiosità verso l’altro.

Forte della sua esperienza ultra decennale nello sviscerare argomenti connessi ai disturbi del neuro-sviluppo, quali l’autismo e la dislessia, uovonero ha reso possibile la creazione dei nidi offrendo gratuitamente alle librerie interessate corsi di approfondimento sui libri accessibili, una formazione mirata sulle caratteristiche sensoriali e di funzionamento delle persone autistiche, sulle modalità di accoglienza e di relazione con loro, e una serie di strumenti comunicativi che impiegano i simboli della CAA (come specifiche tabelle di comunicazione), che permettono di rendere davvero la libreria un ambiente inclusivo e aperto a chiunque. 

L’obiettivo principale è quello di aumentare la consapevolezza e la competenza dei librai su questi temi e di sostenerli nel rapporto con i potenziali lettori, che sono numerosi e di tante tipologie differenti.

“Per primi in Italia abbiamo creduto nel bisogno di pubblicare albi illustrati con testo in simboli e altre tipologie di libri accessibili, per estendere il piacere e il diritto di leggere anche a bambine e bambini che hanno qualche difficoltà a farlo. In questo “anche” risiede tutta la nostra filosofia, perché significa progettare libri destinati a ogni bambino. Crediamo che sia venuto il momento di collaborare più da vicino con le libraie e i librai, che sono coloro che hanno il compito di far arrivare i libri ai lettori, fornendo loro una conoscenza approfondita di questi libri, che non sono né strumenti di terapia né “libri speciali per bambini speciali” ma semplicemente libri per tutti i bambini.” Sante Bandirali, editore uovonero

Più di 80 i nidi dell’uovonero in tutta Italia

Sono già oltre 80 le librerie dislocate a nord e sud d’Italia che, in seguito alla formazione ricevuta, sono diventate nidi dell’uovonero, ovvero punti di riferimento per tutti quei bambini e ragazzi, ma anche per genitori, educatori e terapisti, quotidianamente alle prese con ostacoli di vario tipo alla lettura. 

Librerie specializzate in editoria per ragazzi e librerie generaliste, librerie di città e librerie di piccoli comuni di provincia; librerie indipendenti e librerie appartenenti a catene, librerie giovanissime e librerie storiche; e ancora librerie premiate, come la Baobab di Porcia e la Farollo e Falpalà di Firenze, vincitrici del prestigioso Gianna e Roberto Denti, assegnato ogni anno da Aie e dalla rivista Andersen alla migliore fra le librerie per bambini e ragazzi d’Italia.

Una comunità di librerie trasversale e rappresentativa di tante realtà territoriali diverse, che d’ora in avanti assicureranno un’attenzione specifica anche ai lettori con modalità di funzionamento atipico, suggerendo libri belli e adatti alle loro esigenze. Veri e propri nidi in cui ognuno potrà sentirsi al sicuro, ascoltato e capito.


“Come Centostorie e come capofila del Circuito Cleio abbiamo aderito con grande entusiasmo all’iniziativa. Ci abbiamo creduto proprio perché sentiamo che questo editore fa parte della nostra storia. Come libreria di periferia che lavora in un territorio complesso come Centocelle a Roma, l’idea che la letteratura per bambini sia per tutti ha fatto parte del nostro bagaglio fin da principio. Perciò la convinzione che questo nostro posto e le altre librerie del circuito possano essere un luogo di incontro, scambio e intersezione fra le diversità e che si possa davvero essere alla portata di tutti ci ha trovato completamente d’accordo. Inoltre, la possibilità di essere formati dall’editore, di poter raccontare al meglio ai clienti un progetto bello e articolato, come quello di uovonero, ci ha dato una spinta ulteriore all’adesione”. Antonella De Simone, libraia di Centostorie, Roma


“Abbiamo aderito con entusiasmo ai nidi dell’uovonero, crediamo sia una proposta che arricchisce la nostra libreria, la nostra professionalità e allarga e rafforza l’idea concreta di accessibilità ai libri per tutti, che da sempre ci sta a cuore. Anche la creazione di una rete di librerie in tutta Italia, riconoscibili e impegnate su questo argomento, ci è piaciuta molto. Sono diversi anni che la nostra libreria collabora con l’editore uovonero, soprattutto in occasione delle edizioni del Salone del Libro, e abbiamo conosciuto e apprezzato sempre di più il loro lavoro e il loro progetto basati su alcuni valori che secondo noi li rendono unici nel panorama editoriale italiano: innanzitutto la competenza, su temi non semplici e delicati come le neurodivergenze, l’autismo e in generale tutte quelle difficoltà che possono sorgere nell’avvicinarsi a un libro, a una storia; in secondo luogo l’attenzione dedicata alla qualità dei libri che pubblicano, sempre alla ricerca di storie, illustratori e materiali che esprimano un’opportunità per tutti di avvicinarsi a qualcosa di bello oltre che di fruibile; e infine ci piace molto il loro impegno nel cercare di allargare sempre di più la platea dei lettori dei loro libri, evitando il rischio di diventare editori troppo specializzati e di nicchia, e cercando di smontare luoghi comuni e pregiudizi con un grande lavoro di comunicazione. I libri di uovonero sono belli, sono per tutti e far parte della rete dei nidi dell’uovonero sarà sicuramente un’esperienza di crescita e arricchimento per la nostra libreria”. Andrea Bertelli, libraio di La Gang del Pensiero, Torino


L’elenco dei nidi dell’uovonero è consultabile in una sezione apposita del sito della casa editrice. Il numero delle librerie aderenti è in costante crescita e aggiornamento.

Che cosa troveranno i lettori nei nidi dell’uovonero?

  • Libraie e librai formati sui temi dell’accessibilità alla lettura, pronti a dialogare con i loro potenziali lettori adottando le opportune modalità di comunicazione
  • Ambienti inclusivi e confortevoli
  • Un vasto assortimento di libri con rinforzi comunicativi, in simboli e ad alta leggibilità, adatti a tutti i bambini, anche a quelli con varie difficoltà comunicative
  • Albi illustrati e libri di narrativa che aiutano ad aprirsi e a dialogare con la diversità
  • Libri di narrativa ad alta leggibilità che affrontano il tema della dislessia in modo attento ma leggero e divertente
  • Occasioni di formazione, laboratori e incontri con gli autori 
  • Momenti formativi sulle tematiche legate all’accessibilità della lettura

Le librerie interessate a diventare nidi dell’uovonero o semplicemente a ricevere maggiori informazioni, possono scrivere a nidi@uovonero.com o chiamare il numero 0373 500622

uovonero edizioni
Fondata nel 2010 a Crema da Enza Crivelli, Lorenza Pozzi e Sante Bandirali, uovonero è una casa editrice di libri inclusivi, ad alta leggibilità, che promuovono una cultura della diversità e si propongono di rendere la lettura un diritto di tutti, con la consapevolezza e la convinzione che i libri possano cambiare la vita in momenti come l’infanzia e l’adolescenza.

L’articolazione delle collane descrive il progetto editoriale della casa editrice: libri con rinforzi comunicativi, che utilizzano strumenti di CAA (comunicazione aumentativa e alternativa), per bimbi in età prescolare o con difficoltà cognitive in simboli PCS (pesci parlanti) o versioni in simboli WLS di celebri albi illustrati (i libri di Camilla); saggi sull’autismo (i raggi); albi illustrati, libri di narrativa che aiutano gli altri a capire e ad accettare chi è diverso (i geodi); libri di narrativa ad alta leggibilità che affrontano il tema della dislessia in modo attento ma leggero e divertente (abbecedanze). E una collana di giochi per divertirsi e imparare, nel rispetto delle diversità e della collaborazione non competitiva (altrimenti).
La casa editrice ha scoperto – e tradotto – talenti come Siobhan Dowd, Lynda Mullaly Hunt, Henry Winkler, Pietro Albì, Pam Smy, Emma Shoard, Francesca Corso, Giovanni Colaneri. Fra i titoli di maggior successo, Il mistero del London Eye, di Siobhan Dowd, Premio Andersen 2012, Una per i Murphy, di Lynda Mullaly Hunt, Vincitore Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020, Il riscatto di Dond, di Siobhan Dowd, Finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2016, Un pesce sull’albero, di Lynda Mullaly Hunt, Finalista Premio Andersen 2016, Vincitore dello Schneider Family Book Award 2016, Vincitore del Premio Cento 2017. Nel 2018 uovonero ha contribuito alla nascita dell’Associazione degli Editori Indipendenti (ADEI), di cui è parte attiva, come membro del Consiglio Direttivo.

SCARICA LA CARTELLA STAMPA

CONTATTI PER LA STAMPA

 
Ufficio Stampa LaChicca

Francesca Tamberlani cell. 3381557825
francescatamberlani@gmail.com – ufficiostampa@lachiccaonline.it
Paola Bruzzone p.bruzzone@lachicca.online
https://lachiccaufficiostampa.it.milkbook.it/

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Compiti per le vacanze

Questa estate prendi un pezzetto di cielo, disegna un sentiero nel bosco, trova una stella danzante… La neovincitrice del Premio Andersen Eva Rasano ci offre

Diana e il segreto dei lupasky

Il terzo titolo della collana Border per lettori YA ci fa viaggiare da Roma a New York, dall’Australia al Brasile fino al Circolo polare artico