Cerca
Close this search box.

La mia mamma

C’è una musica che solo le mamme sanno far risuonare dentro di noi, anche quando sono lontane.

Caissa Italia porta in libreria un albo illustrato che tocca l’anima,
dedicato a un legame viscerale e indissolubile.

Un libro che è una poetica ode alla maternità, perfetto da regalare
in occasione della Festa della mamma, per celebrare un amore senza fine.

La mia mamma

scritto da Sandra Siemens
illustrato da Rocío Araya
traduzione di Yuri Garrett

cm 17 x 22
pp. 24, copertina cartonata
euro 14,90
ISBN 978-88-6729-170-0
Età: 4+

In libreria dall’8 aprile 2024

Come si può descrivere l’amore che una figlia o un figlio prova per la propria mamma? È una musica oppure un colore, un vestito a fiori o una casa ogni giorno diversa ma sempre pronta ad accoglierci.

Qualunque sia l’immagine che più sentite vostra, questo sentimento intenso, semplice e istintivo è sempre qualcosa che merita di essere celebrato.

Dopo Mio papà dipinge parole, la pluripremiata autrice argentina Sandra Siemens torna nel catalogo di Caissa Italia accompagnata dai pastelli di Rocío Araya con un volume toccante che racconta, dal punto di vista di una bambina che sta crescendo, quel mondo di cura quotidiana che è il rapporto con la propria madre. Una madre che fuori può cambiare abito e acconciatura, ma che dentro è sempre lei.

Selezionato tra i migliori libri per l’infanzia secondo la New York Public Library, in questo albo sinestetico e magnificamente illustrato, ricco di immagini metaforiche che coinvolgono i sensi, una bambina descrive in versi la sua mamma e i tanti gesti di attenzione che le riserva. Il loro legame è prezioso come una lunga collana di perline da tenere al sicuro, è fatto di sguardi, sorrisi, piccoli regali e abbracci che sostengono.

Una mamma, la mia mamma

Il libro è frutto di un dialogo fecondo tra testo e immagini, sempre calde e pastose, una costellazione di significati da scoprire lettura dopo lettura. Ogni pagina si apre su azioni familiari come pettinare i capelli, giocare con le tasche di un vestito o guardarsi in modo complice, azioni semplici e cariche di affetto che rimangono impresse anche quando si è lontane.

Gli occhi della figlia catturano scorci e particolari, espressioni del viso e sensazioni, riempiendo doppie pagine piene di vita, fiori, colori. Rocío Araya sovrappone materiali, linee e disegni generando forme nuove e trasparenze che giocano con le proporzioni e dipingono una mamma che appare immensa e accogliente, anche quando la bambina si fa via via più grande.

La mia mamma è una lettura perfetta da sfogliare insieme per la Festa della mamma, ma non solo! Come tutti i libri ricchi di poesia e di verità, regala stimoli ed emozioni in tutte le stagioni dell’anno.

Premi e riconoscimenti

La mia mamma figura nella lista dedicata ai libri per l’infanzia di New York Public Library’s Best Books of 2022 ed è citato tra i libri consigliati dalla Fundación CuatroGatos nel 2023.

L’autrice

Sandra Siemens è una scrittrice di libri per bambini e ragazzi. Vive a Wheelwright, una cittadina a sud di Santa Fe, in Nuovo Messico.

Nella sua carriera ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Premio Norma-Fundalectura (Colombia) nel 2008 e per ben due volte il Premio Barco de Vapor (Argentina), con il libro La muralla nel 2009 e a dieci anni di distanza, nel 2019, con Bombay. Siemens ha ricevuto la Special Distinction of the National Children’s Literature Award nel 2011, nel 2015 ALIJA (Asociación de Literatura Infantil e Juvenil de la Argentina) menziona il suo La tortilla de papas e Tatuajes rispettivamente come Miglior Storia per Bambini e Miglior Romanzo per Ragazzi, riconoscimento ottenuto anche nel 2016 con il suo romanzo Lucía, no tardes, che è stato incluso nella lista d’onore IBBY 2018. White Ravens ha più volte scelto i volumi di Sandra Siemens per la sua selezione annuale. Molti dei suoi libri sono stati inclusi nelle liste di libri consigliati e premiati dalla Fundación Cuatrogatos, e tra questi nel 2020 il suo Esa cuchara è stato selezionato tra i 20 finalisti.

La mia mamma non è l’unico libro in cui affronta il tema del rapporto tra genitori e figli: Mio papà dipinge parole, con illustrazioni di Amanda Mijangos, sempre pubblicato da Caissa Italia con traduzione di Yuri Garrett, racconta lo speciale rapporto che si instaura tra papà e figlio e la bellezza di un mestiere tramandato di generazione in generazione.

L’illustratrice

Rocío Araya nasce a Bilbao (Spagna) nel 1982, studia Belle Arti alla Universidad del País Vasco e porta a termine un Master in Educazione nel 2010. Il suo percorso da illustratrice è stato in parte autodidatta, in parte influenzato da figure del calibro di Violeta Lópiz, Roger Olmos e Rotraut Susanne Berner. Nel 2018 il suo libro La carta è stato inserito nella selezione White Ravens e menzionato dalla Fundación Cuatrogatos. Molti suoi dipinti, illustrazioni e sculture sono stati esposti in mostre collettive e personali. Oltre che di illustrazione si occupa anche di teatro, spettacoli di marionette, e promozione dell’arte e della creatività tramite percorsi artistici per adulti e per bambini. È madre di due figli e attualmente vive a Corps-Nuds, in Francia.

Il traduttore

Nato in una famiglia multiculturale nel 1969, Yuri Garrett abbraccia giovanissimo la professione di famiglia, quella di traduttore. La passione per le lingue e per gli scacchi lo porteranno, a inizio millennio, a fondare Caissa Italia, che in pochi anni diventa un punto di riferimento per gli scacchisti italiani. Dal 2012 ha cominciato a curiosare in altri settori e a espandere gli interessi della casa editrice. Oggi si dedica praticamente a tempo pieno all’editoria (anche se non ha mai abbandonato del tutto le 64 case: è infatti il presidente della Commissione Fair Play della Federazione Internazionale degli Scacchi), ma appena ne ha occasione torna alla traduzione, che ama ancora come quando la imparava nella bottega del padre Herbert.

La casa editrice

Caissa Italia è una casa editriceindipendente attiva dal 2002 che pubblica libri per bambini e ragazzi e si occupa di saggistica (scacchi e golf, settori per i quali è un punto di riferimento nazionale, e poi giochi, musica e linguistica), teatro e narrativa. È particolarmente nota per i premi vinti nell’ambito degli scacchi e per una collana di musica di prestigio con autori di primissimo piano. La linea Kids, nata nel 2017, si è presto distinta, ottenendo riconoscimenti importanti: tra i più recenti segnaliamo il Premio Nati per Leggere assegnato nel 2022 all’albo Amy & Louis di Libby Gleeson e Freya Blackwood; nel 2023, l’inserimento di Diario di guerra di Olga Grebennik nella Honour List di Ibby Italia e quello di Andrej Sacharov. L’uomo che non aveva paura nella shortlist dell’Enlightener Prize. Il nome “Caissa” rimanda alla driade protagonista di un poemetto di Sir William Jones (1763), poi diventata la dea protettrice del gioco degli scacchi. Il logo è firmato dal grafico e artista Ennio Tamburi, che ha curato il restyling della casa editrice nel 2009. L’editore e direttore editoriale è Yuri Garrett; in redazione ci sono Elena Montemaggi e Tatiana Pepe. I social sono curati da Haider Bucar.

https://www.caissa.it/
https://www.facebook.com/CaissaItaliaKIDS
https://www.instagram.com/caissa_italia/

CONTATTI STAMPA

Ufficio stampa laChicca di Francesca Tamberlani

cell. 338 1557825, f.tamberlani@lachiccaufficiostampa.it – francescatamberlani@gmail.com

lachiccaufficiostampa.it

Scarica la cartella stampa

Loghi

La casa editrice

CAISSA ITALIA
Caissa Italia
è una casa editrice indipendente attiva dal 2002 che pubblica libri per bambini e ragazzi e si occupa di saggistica (scacchi e golf, settori per i quali è un punto di riferimento nazionale, e poi giochi, musica e linguistica), teatro e narrativa. È particolarmente nota per i premi vinti nell’ambito degli scacchi e per una collana di musica di prestigio con autori di primissimo piano. La linea Kids, nata nel 2017, si è presto distinta, ottenendo riconoscimenti importanti: tra i più recenti segnaliamo il Premio Nati per Leggere assegnato nel 2022 all’albo Amy & Louis di Libby Gleeson e Freya Blackwood; nel 2023, l’inserimento di Diario di guerra di Olga Grebennik nella Honour List di Ibby Italia e quello di Andrej Sacharov. L’uomo che non aveva paura nella shortlist dell’Enlightener Prize. Il nome “Caissa” rimanda alla driade protagonista di un poemetto di Sir William Jones (1763), poi diventata la dea protettrice del gioco degli scacchi. Il logo è firmato dal grafico e artista Ennio Tamburi, che ha curato il restyling della casa editrice nel 2009. L’editore e direttore editoriale è Yuri Garrett; in redazione ci sono Elena Montemaggi e Tatiana Pepe. I social sono curati da Haider Bucar.

https://www.caissa.it/
https://www.facebook.com/CaissaItaliaKIDS
https://www.instagram.com/caissa_italia/

Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo scrivi a news@lachiccaufficiostampa.it

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Starnazzi nell’orto

Torna l’irresistibile duo Pettson e Findus, con una nuova divertentissima avventura, un orto da proteggere e una serie di guai Arriva in libreria per Camelozampa,

Tutta la verità sui pirati

Spiegate le vele e… pronti all’arrembaggio! Caissa Italia porta in Italia un grande libro illustrato che racconta chi erano (e chi sono) i pirati, con

LEGGERE, GIORNO PER GIORNO.

Lettori e lettrici nel laboratorio di letturadi Frank Serafini e Suzette Serafini-Youngs Come si diventa lettori e lettrici “a vita e per la vita”?E quale