Cerca
Close this search box.

Ma che brutta valigia!

Una celebrazione della fantasia e della potenza immaginativa del gioco, dai pennelli della celebre illustratrice Freya Blackwood.

Una storia sull’attesissimo primo giorno di scuola e su una valigia detestata che si trasforma in una “scatola delle meraviglie” spaziale.

In libreria dal 13 novembre 2023

Ma che brutta valigia!
scritto da da Emma Allen
illustrato da Freya Blackwood
tradotto da Elena Montemaggi
22,5 x 25,4 cm
Copertina cartonata, Pag. 32
Formato: 21 x 29,7 cm
ISBN: 978-88-6729-162-5
Prezzo: € 17,50
Età: 5 +

Vincitore del Premio come Miglior Albo Illustrato per il Children’s Book Council of Australia

“Per il mio primo giorno di scuola, al posto dello zaino spaziale mi hanno regalato una valigia orribile. E io sono arrabbiatissima. A R R A B B I A T I S S I M I S S I M A !”

Dovrebbe essere elettrizzata e felice per l’inizio della scuola, invece la piccola protagonista è imbufalita. I suoi amici sfoggiano zaini nuovi fiammanti, con fantastici adesivi, toppe e portabottiglie, mentre lei si presenta con una brutta valigia rossa. Sì, sì, avete letto bene, proprio una valigia!
A ricreazione, visto che l’arrabbiatura non passa e nessuno sembra voler stare con lei, si rifugia nell’Angolo del Fai-Finta-Che, si chiude dentro lo scatolone-razzo e fa che era un’astronauta. Poi, a un certo punto, qualcun altro si intrufola lì sotto e tutto a un tratto la valigia non c’è più, al suo posto è comparsa una cassetta degli attrezzi superfantastica che contiene barrette e strumentazioni spaziali! La navicella è decollata ma il motore è in avaria, arrivano in soccorso nuovi astronauti e una torcia illumina l’abitacolo. L’avventura prende sempre più piede e si aggiungono anche Max, Howard… tutti insieme ora fluttuano nello spazio alla scoperta di nuovi pianeti.

La voce dei bambini al centro della narrazione

Dopo Amy & Louis, albo di Libby Gleeson vincitore del Premio Nati per Leggere 2022 nella categoria 3-6 anni, la pluripremiata illustratrice Freya Blackwood torna nel catalogo di Caissa Italia con un albo illustrato che è un inno all’immaginazione e al gioco. Una storia che ci mostra l’importanza di affrontare con spirito propositivo le difficoltà e soprattutto l’incredibile capacità che hanno i bambini di far fronte alle sfide quotidiane armati della propria fantasia.

Emma Allen, qui al suo esordio come scrittrice, si immedesima nella protagonista facendo risuonare forte e chiara la voce di una ragazzina delusa e scontenta. Con un notevole spirito di osservazione, racconta le reazioni tipiche dell’età, scivolando con grande naturalezza dal capriccio iniziale al buonumore che spazza via la rabbia quando la voglia di giocare con gli amici ha il sopravvento.

Attraverso l’utilizzo della prima persona, Allen cattura l’attenzione dei lettori, ponendo fin da subito il punto di vista della bambina al centro della narrazione. La forza delle sue emozioni risuona attraverso espressioni, ritmi e parole che sono tipiche dell’infanzia, e che la traduzione italiana ha conservato e valorizzato in tutta la sua energia.

“Le pagine in cui vediamo la nostra adorabile protagonista brontolare e tenere il broncio perché le cose non sono andate come dice lei suoneranno molto familiari sia ai giovani lettori che alle loro mamme e ai loro papà.”
Megan Daley su childrensbookdaily.com

Acquerelli morbidi e caldi

Con le sue illustrazioni dal sapore classico, Freya Blackwood dà vita a scene cariche di pathos e di calore, sia in quelle pagine che vedono protagonisti gli stati d’animo della bambina, sia nelle poetiche tavole in cui la piccola dà libero sfogo alla fantasia e dove la gioia e il senso dell’amicizia diventano tangibili.

 “Le meravigliose e realistiche matite di Blackwood sono perfette per questa storia, alla quale donano profondità e incanto.” My Book Corner

L’AUTRICE

Dopo aver ottenuto l’abilitazione in logopedia pediatrica, Emma Allen torna all’università per studiare cinema e letteratura. Successivamente, si laurea con lode in Letteratura e continua i suoi studi con un Master in Scrittura Creativa. Eterogenee per argomento e stile, le storie di Allen parlano di accettazione, speranza e coraggio, il tutto sempre condito con la “frizzantezza” che contraddistingue la sua scrittura. I suoi libri hanno ottenuto molti premi e riconoscimenti, tra i quali: Ma che brutta valigia! il CBCS Early Childhood Book of the Year 2013 e la menzione nella shortlist WA Premier’s Book Awards; My friend Ernest lo Speech Pathology Australia Award 2016; Digby and Claude è stato incluso tra i CBCA Notables 2019. L’autrice si diletta anche nella fotografia e alcuni suoi lavori sono usciti sulla rivista Westerly.

L’ILLUSTRATRICE

Freya Blackwood è un’illustratrice e scrittrice pluripremiata. I suoi albi illustrati sono estremamente apprezzati in tutto il mondo per la loro sensibilità e per il calore che trasmettono. Fin dai suoi esordi nell’illustrazione per l’infanzia nel 2003, Blackwood ha lavorato con autori del calibro di Libby Gleeson (di cui Caissa Italia ha pubblicato Amy & Louis, vincitore del Premio Nati per Leggere 2022), Margaret Wild, Jan Ormerod, Nick Bland e Danny Parker. Nel 2010 ha vinto il premio più prestigioso nel suo campo, la Kate Greenaway Medal, per il suo libro Harry and Hopper. Nel 2015 ha ottenuto un risultato straordinario cui nessun illustratore è mai arrivato, vincendo tre CBCA Book of the Year Awards in un solo anno. Il suo albo The Unwilling Twin è stato nella shortlist CBCA Awards 2021 come Miglior Albo Illustrato dell’Anno. Attualmente vive a Orange, nello stato australiano del Nuovo Galles del Sud, con sua figlia Ivy.

LA TRADUTTRICE

Elena Montemaggi, traduttrice letteraria, ha collaborato con l’Università Ca’ Foscari di Venezia in qualità di tutor per il “Corso di Perfezionamento in didattica delle lingue moderne – Indirizzo CLIL Scuola Infanzia e Primaria” mentre attualmente collabora con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna come formatrice per il progetto regionale “’Sentire’ l’inglese”; cura progetti di bilinguismo per le scuole dell’infanzia e nidi d’infanzia e scrive articoli per riviste specializzate del settore. Per Caissa Italia, oltre ad aver curato la traduzione e la redazione di diverse biografie musicali, traduce albi e libri per ragazzi delle collane Kids e Filopiume.

Scarica la cartella stampa

Loghi

La casa editrice

CAISSA ITALIA
Caissa Italia
è una casa editriceindipendente attiva dal 2002 che si occupa di saggistica (scacchi e golf, settori per i quali è un punto di riferimento nazionale, e poi giochi, musica e linguistica), teatro, narrativa e libri per bambini e ragazzi. È particolarmente nota per i molteplici premi vinti nell’ambito degli scacchi e per una collana di musica di prestigio con autori di primissimo piano. Anche la linea Kids, nata nel 2017, si è presto distinta, ottenendo riconoscimenti importanti: tra i più recenti segnaliamo il Premio Nati per Leggere assegnato nel 2022 all’albo Amy & Louis di Libby Gleeson e Freya Blackwood; nel 2023, l’inserimento di Diario di guerra di Olga Grebennik nella Honour List di Ibby Italia e quello di Andrej Sacharov. L’uomo che non aveva paura nella shortlist dell’Enlightener Prize. Il nome “Caissa” rimanda alla driade protagonista di un poemetto di Sir William Jones (1763), poi diventata la dea protettrice del gioco degli scacchi. Il logo è firmato dal grafico e artista Ennio Tamburi, che ha curato il restyling della casa editrice nel 2009. L’editore e direttore editoriale è Yuri Garrett; in redazione ci sono Elena Montemaggi e Tatiana Pepe. I social sono curati da Haider Bucar.

https://www.caissa.it/

https://www.facebook.com/CaissaItaliaKIDS

https://www.instagram.com/caissa_italia/


Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo titolo scrivi a news@lachiccaufficiostampa.it

Condividi

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Scopri gli altri titoli

Saresti così bella

Arriva in Italia Holly Bourne, la “regina della Young Adult britannica”. Saresti così bella è una distopia che assomiglia paurosamente alla realtà, una messa a